Chiavi del Capitolo

#48CG

 

Costruire l’Ordine

Analizzeremo il processo di ristrutturazione, consolidamento ed espansione dell’Ordine, fissando la direzione per il prossimo sessennio. Entreremo anche nelle sfide dell’interculturalità e dell’inculturazione della nostra vita e missione e in quelle della chiamata ecclesiale alla sinodalità.

«Dopo aver dimostrato l’utilità e la necessità di quest’opera, che comprende tutte le persone e condizioni e luoghi, si deduce con rigorosa conseguenza la necessità di erigerlo come Ordine religioso… La necessità di ampliarlo e propagarlo secondo le necessità, i desideri e le richieste di tanti”

Lo scolopio di cui abbiamo bisogno

Rifletteremo sulla Cultura Vocazionale Scolopica e sulla nostra Formazione Iniziale e Permanente.

“Il che non si può fare senza tanti lavoratori, e non è possibile realizzarli se non hanno grande spirito e non sono chiamati con una vocazione particolare”

Un ministero insostituibile

Approfondiremo aspetti importanti del nostro ministero e dedicheremo tempo al processo del Sinodo Scolopico dei Giovani e del Movimento Calasanzio.

“E tra queste è l’Opera dei Poveri della Madre di Dio delle Scuole Pie, con un ministero insostituibile, di comune opinione a tutti, ecclesiastici e laici, principi e cittadini, e forse il principale per la riforma della costumi corrotti; un ministero che consiste nella buona educazione dei ragazzi in quanto da essa dipende tutto il resto della vita buona o cattiva del futuro uomo”.

La centralità di Gesù Cristo

Vogliamo che questo Capitolo Generale offra una parola sulla spiritualità scolopica, convinti che la chiave del cammino dell’Ordine risiede nell’esperienza sempre più autentica della centralità del Signore nella vita di ogni persona, della comunità e dell’Ordine. Ecco il kernel e la chiave delle tre opzioni precedenti. Stiamo esaminando la chiave che consente alle altre chiavi di funzionare. Temi importanti di cui parleremo in Capitolo, come la sinodalità, lo scolopio di cui abbiamo bisogno o la cultura vocazionale, acquisiscono il loro pieno significato da questa chiave centrale.

“I religiosi fedeli che desiderano ottenere dal nostro Istituto il frutto più stagionato… restano uniti a Cristo Signore, desiderando di vivere solo per Lui e di compiacere Lui solo”

 

Riflessioni sul capitolo

Questo documento raccoglie la “Salutatio” che il P. Generale ha scritto sui punti chiave del prossimo Capitolo Generale.