Prot.S.339.2020 

A TUTTI I RELIGIOSI DELL’ORDINE 

25 anni fa… 

Il 1° ottobre 1995, Papa Giovanni Paolo II ha innalzato agli altari il Beato Pietro Casani e tredici martiri scolopi, testimoni della fede fino a dare la vita per Gesù Cristo. Celebriamo il 25° anniversario di questa data straordinaria nella storia del nostro Ordine, che è stata vissuta e celebrata con profonda gioia in tutto il mondo scolopico. 

Crediamo che sia molto bello ricordare questo felice anniversario, e lo facciamo in ringraziamento a Dio per il dono della santità dei nostri fratelli scolopi. Ricordiamo i loro nomi: 

  • Pedro Casani della Natività di Santa Maria Vergine 
  • Dionisio Pamplona di San Bernabè 
  • Manuel Segura della Vergine del Pilar 
  • David Carlos del Santissimo Sacramento 
  • Faustino Oteiza della Vergine Addolorata 
  • Florentín Felipe di San Francesco Borgia 
  • Juan Agramunt dei Sacri Cuori 
  • Enrique Canadell dei Sacri Cuori 
  • Matías Cardona di San Agostino 
  • Ignacio Casanovas di San Ramone 
  • Carlos Navarro della Vergine dei Disagiati 
  • Francisco Carceller di Nostra Signora di Lourdes 
  • José Ferrer del Carmelo 
  • Alfredo Parte della Vergine 

Vorremmo anche ricordare le parole del Papa nell’omelia di quel giorno solenne, perché ci offrono una sintesi preziosa di ciò che stiamo celebrando. 

“Fratello, servo di Dio: pratica la pazienza”. Oggi l’Ordine delle Scuole Pie contempla in gloria quattordici dei suoi membri: padre Pietro Casani, il primo compagno di San Giuseppe Calasanzio e tredici martiri della persecuzione religiosa del 1936 in Spagna. Pietro Casani, nato a Lucca, si unisce a Giuseppe Calasanzio nel 1614 per ‘educare alla pietà e alle lettere’ l’infanzia romana. Aperto alla carità con il prossimo e dedito all’educazione dei bambini poveri, prima di morire ripeteva: ‘La pazienza e la preghiera possono fare molto’. 

Dionisio Pamplona e i suoi compagni martiri non sono eroi di una guerra umana, ma educatori di giovani che, come religiosi e maestri, hanno affrontato il loro tragico destino come un’autentica testimonianza di fede, dandoci con il loro martirio l’ultima lezione della loro vita. Che il loro esempio e la loro intercessione raggiungano tutta la famiglia Calasanziana. 

Non scriviamo questa lettera solo per ricordarvi questo evento, ma soprattutto per invitarvi a viverlo e celebrarlo, rinnovando la nostra vocazione alla santità. È vero che la santità è essenzialmente un dono di Dio, ma è anche vero che essere santi è il nostro orizzonte, la nostra sfida e il nostro compito. Piazza de’ Massimi, 4 – (S. Pantaleo). 00186 ROMA Tel. +39 06 6840741 • Fax +39 06 68308858 www.scolopi.org 

Ci aiuta a ricordare la proposta fattaci da Papa Francesco nel suo Messaggio per l’anno giubilare del Calasanzio. Così ci parlava il Papa: “Auspico che si faccia memoria di quello che voi siete e che siete chiamati ad essere. Chiedo al Signore che vi conceda di vivere quelle disposizioni che resero santo il vostro Fondatore. In questo modo, le Scuole Pie saranno quello che San Calasanzio volle e quello di cui i fanciulli e i giovani hanno bisogno”. 

Il messaggio è chiaro, cari fratelli: se vogliamo che il nostro Ordine sia ciò che voleva il Calasanzio e ciò di cui hanno bisogno i bambini e i giovani, dobbiamo essere santi! 

Vi proponiamo di celebrare questo anniversario in ciascuna delle presenze dell’Ordine, sia in comunità, sia con gli studenti o con gli educatori. Vedrete come farlo al meglio, a seconda delle circostanze. Mentre festeggiamo, preghiamo l’uno per l’altro e chiediamo al Signore di concederci il dono della santità. 

Affinché i bambini crescano in Pietà e in Lettere, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché la gioventù conosca e segua Cristo, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché noi scolopi viviamo la nostra vita secondo il Vangelo, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché possiamo testimoniare la Verità come suoi cooperatori, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché predichiamo Cristo, e a Cristo crocifisso, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché possiamo camminare sotto la protezione di Maria, Regina delle Scuole Pie, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché le comunità scolopiche siano luoghi di amore fraterno, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Affinché il Popolo di Dio cresca in fede, speranza e amore, 

Signore, concedici scolopi santi. 

Signore, ti chiediamo di concederci il dono della santità nelle Scuole Pie affinché possiamo essere strumenti efficaci nella santificazione delle anime secondo il nostro ministero scolopico. Aiutaci affinché le nostre comunità siano luoghi di santificazione, di ricerca e di realizzazione della volontà di Dio. Aiutaci a vivere la nostra vocazione in pienezza e con gioia, essendo autentici discepoli e testimoni del Signore che è santo e che vuole che anche noi siamo santi. Amen. 

In comunione di preghiera, ricevete un abbraccio fraterno. 

La Congregazione delle Scuole Pie 

Roma, 1 ottobre 2020 

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies