L’educazione in Slovacchia ha bisogno di un grande cambiamento. E abbiamo discusso i prossimi passi che le Scuole Pie devono fare in questo paese.

Lunedì 30 aprile dell’anno in corso, la Congregazione Provinciale e il claustro dei professori di tutte le scuole rette dagli Scolopi, si sono riuniti nella sala chiamata Foro Calasanzio, allo scopo di presentare la bozza della visione relativa ai prossimi passi da fare nelle Scuole Pie della Slovacchia nei prossimi decenni.

Le Scuole Pie in Slovacchia hanno riconosciuto il bisogno di ridefinire la loro direzione. Il Provinciale, Padre Juraj Ďurnek Sch. P., ha detto: “Le Scuole Pie hanno ricevuto il legato del nostro fondatore, San Giuseppe Calasanzio. È stato il primo ad avere l’idea rivoluzionaria di un’educazione gratuita, e fece ciò mettendo l’alunno al centro di tutto il processo d’insegnamento. Oggi ci rendiamo conto che dobbiamo trovare un nuovo approccio per le nostre scuole, pur rimanendo sempre fedeli a questa idea iniziale”.

Abbiamo avuto il privilegio di avere con noi un visitante straniero, il Rettore della comunità di Vienna, P. Jean de Dieu Tagne Sch. P., che ci ha parlato della visione e dell’opera dell’ICALDE (Istituto Calasanzio del Diritto all’Educazione). Il P. Jean de Dieu ha affermato che capisce i richiami e le preoccupazioni riguardo il cambiamento e anche tante volte la frustrazione a causa del sistema che bisogna essere eseguito.

All’inizio dell’anno, tutte le Scuole Pie della Slovacchia hanno cominciato a lavorare sulla tesi che definisce la loro visione. I docenti sono veramente molto occupati e la cultura sta cambiando, come anche le esigenze dei genitori nei riguardi dell’educazione. Ed è per questo che le istituzioni educative hanno bisogno di reagire con saggezza di fronte alla situazione.

Andrej Kmotorka

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies