Abbiamo iniziato la versione dell’incontro dei religiosi in preparazione dei voti solenni.  Il 21 luglio abbiamo dedicato l’intera giornata a visitare Getafe dove ci siamo trovati in fraternità con la comunità dei Padri Scolopi e la comunità delle Suore Calasanitarie di Getafe.  Colui che ci ha uniti è Padre Faustino, che è stato recentemente canonizzato. Con la gioia che caratterizza i fratelli, ci hanno spiegato e ci hanno avvicinati al cuore e all’anima di P. Faustino.

Alcuni echi di ciò che ha maggiormente colpito il giovane gruppo di Scolopi è l’umiltà e la semplicità del santo.  Così come il suo deciso impegno verso Dio che lo ha spinto a profetizzare con la sua vita la vita quotidiana dei bambini.

Un altro aspetto che ha commosso il cuore dei 33 giovani provenienti da diverse latitudini dell’Ordine e dei quattro continenti in cui sono presenti i Padri Scolopi è stata la centralità di Gesù e Maria in entrambi i fondatori: Calasanz e Míguez.  Entrambi gli esempi di incarnazione della fedeltà di Maria al piano di Dio in loro. Per questo motivo, Maria non è una devozione ma un elemento costitutivo della spiritualità degli Scolopi.

Infine, vogliamo dire ai nostri scolaristi, religiosi e fratelli laici che il lavoro del Calasanzio si sta costruendo anche nelle nostre vite.  Attraverso questa visita ai luoghi calasanziani, ci uniamo alla gioia e alla speranza con ciascuno dei membri del nostro amato Ordine e preghiamo insieme affinché la provvidenza di Dio possa farci camminare su sentieri di santità, nella chiave della missione e della generosa resa.  Molte grazie all’intero Ordine Scolopi per aver reso possibile questa opportunità nel nostro percorso vocazionale.

 

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies