Nella Provincia Slovacchia, la quarantena è iniziata lo scorso 10 marzo. Sono stati chiuse le scuole, i centri commerciali e i ristoranti e vietati i servizi pubblici, incentivando al massimo lo smart-working.

Nelle settimane successive sono stati chiusi gli aeroporti e i passeggeri provenienti dall’estero dovevano andare in quarantena obbligatoria durante quattordici giorni. Seguendo i consigli dati dal Padre Generale nella sua lettera, abbiamo cercato di dare speranza a tutte le persone della nostra Provincia, che dovevano necessariamente rimanere a casa e stavano vivendo con difficoltà la nuova situazione.

Gli scolopi abbiamo svolto un ruolo importante nella celebrazione della Santa Messa trasmessa sui social network. In questo modo abbiamo aiutato i nostri fedeli a celebrare la Pasqua e a riunirsi in preghiera. Inoltre, abbiamo trasmesso la Messa per i bambini; siamo stati l’unico Ordine in Slovacchia a farlo, ed abbiamo anche tradotto le eucaristie nella lingua dei segni. E possiamo dire che ciò ha aiutato a far conoscere l’Ordine anche al di fuori dell’ambito strettamente cattolico e cristiano.

Per dare speranza anche ai nostri insegnanti, abbiamo organizzato il ritiro spirituale online. La Fraternità Scolopica terrà il ritiro spirituale il prossimo fine settimana. E il tema sarà: come vivere una vita santa ogni giorno in questo mondo.

Anche la televisione di stato si è interessata alle nostre attività perché siamo stati tra i pochissimi a permettere le confessioni pasquali – le cabine di confessione portatili sono state installate nei cortili delle nostre scuole, dove la gente poteva venire a ricevere il sacramento della riconciliazione.

Le nostre scuole stanno andando alla grande in questo momento e nella situazione attuale. Stiamo insegnando online e ci sono indicazioni che la scuola materna potrebbe essere riaperta all’inizio di giugno.

Lavorando su alcuni cambiamenti nei metodi di insegnamento nelle nostre scuole, questa quarantena ci ha aiutato a progettare con precisione e a pensare al futuro delle nostre scuole.

Secondo il regolamento del Ministro della Pubblica Istruzione, l’esame di scuola secondaria superiore si svolgerà nelle nostre scuole, e il loro svolgimento è stato segnato in base alla valutazione attuale dello studente.

Oggi, 16 maggio, le nostre chiese possono riaprire le loro porte, pur dovendo rispettare rigide misure di protezione. La capacità della chiesa è limitata e la Santa Messa viene ancora trasmessa online.

Tutti i confratelli, i membri della Fraternità e gli insegnanti stanno bene e stanno cercando di essere per gli altri portatori di speranza e di incoraggiamento.

Andrej Kmotorka

 

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies