Il 25 settembre è stato il giorno in cui P. Jozef Matras (della Provincia di Polonia) e P. Fiacre Diatta (della Provincia dell’Africa Occidentale) hanno assunto pubblicamente l’incarico di Rettori della Casa di San Pantaleo, il primo, e della Casa di Montemario, il secondo.

Essi svolgono il compito di facilitare la missione scolopica di entrambe le comunità. La Casa di San Pantaleo è chiamata ad essere una casa di accoglienza per le persone e per i piani e progetti dell’Ordine, contribuendo così al rafforzamento integrale delle presenze demarcative. Il Calasanctianum di Montemario è una casa per lo studio e la formazione dei giovani religiosi.  In questo modo, le case di San Pantaleo e Montemario cercano di svolgere la funzione di trasmettitori di vita: nel carisma, nell’identità, nella spiritualità, nella formazione permanente.

La mattina del 25 settembre, le religiose delle comunità di San Pantaleo, Montemario e la comunità generale delle Suore Scolopie hanno condiviso insieme l’Eucaristia e hanno assistito all’impegno dichiarato dai due nuovi rettori. In seguito, tutti hanno festeggiato e ringraziato Dio con un pasto fraterno.

Fedeli alla tradizione della nostra famiglia scolopica, i padri rettori sono stati abbracciati da tutti come segno di co-fraternità e di unità comunitaria. Preghiamo che Dio ascolti le preghiere delle comunità che pregano per tutte le Scuole Pie del mondo.

Segno di ampia gratitudine è stato il lungo applauso e l’affetto dei religiosi della comunità di San Pantaleo che hanno ringraziato l’opera assidua e responsabile, perseverante e minuziosa di P. Francesc Mulet, che negli ultimi anni ha donato la sua anima di rettore. Grazie P. Francesc e P. Miguel Giráldez per il loro servizio nell’accompagnare e dirigere le Case generalizie a Roma per il servizio dell’intero Ordine.