Non perché gli Scolopi non ci sono in questa città, bensì perché vi riportano una nuova opera educativa: la scuola. A Rzeszòw c’è la parrocchia affidata agli Scolopi e c’è il Noviziato della Provincia di Polonia. Mancava, però, l’istituzione più desiderata e da tutti auspicata: la scuola.

Il 22 settembre si è tenuta la cerimonia della benedizione della pietra angolare del nuovo edificio scolastico. In concreto le pietre sono state due, una dalla casa natale di san Giuseppe Calasanzio a Peralta de la Sal (Spagna), l’altra dalla casa generalizia di san Pantaleo a Roma.

La cerimonia ha riunito rappresentanti del governo locale civile ed ecclesiastico. Sono intervenuti il Padre Provinciale Jòzef Matras e altri confratelli scolopi, i direttori e i rappresentanti delle scuole cattoliche e pubbliche di Rzeszòw. Il vescovo, S.E. Mons. Edward Bialoglowski ha benedetto le pietre angolari e il cantiere della scuola. La cerimonia è stata organizzata dal padre Mariusz Siòdmiak, che è stato nominato direttore della nuova scuola. La scuola dovrebbe contare circa 800 alunni, dai più piccoli fino alla maturità. (Dalle fotografie si può vedere il prospetto dell’edificio).

Nella storia della nostra Provincia, a Rzeszòw esisteva un collegio scolopico, nel quale fu docente il padre Stanslaw Konarski, il famoso riformatore dell’educazione del secolo XVIII. Il collegio fu chiuso sotto la dominazione del governo austriaco al tempo della spartizione della Polonia. Contando gli anni, possiamo dire che le Scuole Pie tornano a Rzeszòw dopo 235 anni si assenza scolastica.

P. Łukasz Adamusiak Sch. P.

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies