Il primo incontro internazionale di Educazione Non Formale, promosso dall’Ordine delle Scuole Pie e svoltosi nella bellissima città di Salamanca è terminato. Due riflessioni hanno segnato l’ultimo giorno; l’importanza di lavorare in rete e la ricerca di risorse economiche per finanziare i progetti.

Dopo giornate di lavoro e convivenza così intense, condividiamo alcune piste di progresso per consolidare le nostre opere di Educazione Non Formale.

  1. Sono stati fatti molti progressi in termini di quantità e qualità. In pratica in tutte le Demarcazioni ci sono opere significative di natura non formale.
  2. Continua a essere viva la preoccupazione di raggiungere i più poveri.
  3. È necessaria una maggiore connessione con le nostre scuole e parrocchie.
  4. Dobbiamo rafforzare le reti interne per condividere la ricchezza che abbiamo.
  5. Sarebbe necessario approfondire una pedagogia che si adatti bene agli obiettivi che l’ENF intende perseguire. Potrebbe essere una “pedagogia della cura”, o una “pedagogia dell’incontro”.
  6. E’ necessario promuovere la formazione specializzata degli scolopi (religiosi e laici) nell’ambito dell’animazione socioculturale.
  7. E’ utile approfondire la relazione esistente tra PE, ENF ed EI (educazione informale) in modo da poter presentare proposte più complete partendo dal modello di presenza scolopico. Promuovere la “scuola a tempo pieno”.
  8. Continuare a promuovere il volontariato sociale con processi ben definiti e un’organizzazione e una struttura di supporto adeguate.

Questo incontro è stato il risultato di un grande sforzo compiuto da molte persone, in particolare dal gruppo che l’ha organizzato. Sicuramente ci aiuterà a vivere con più autenticità e passione la missione calasanziana.

Un particolare ringraziamento alla comunità scolopica di Salamanca che si è resa molto presente e a tutta la comunità educativa di Santiago 1; specialmente ai ragazzi che hanno rapito il nostro cuore, e che ci hanno trasmesso con la loro vita che l’educazione apre la porta a un futuro migliore.

P. Javier Alonso, Sch.P.