INCONTRO DI GIOVANI DEL MOVIMENTO CALASANZIANO E LA FAMIGLIA CALASANZIANA IN CILE

 8° INCONTRO della GIOVENTU’ SCOLOPICA – 30 E 31 AGOSTO 2019

COLLEGIO CALASANZIO, SANTIAGO DEL CILE

SCOLOPI, CALASANZIANE E SCOLOPIE.

La prima parte di questo motto (NELLE TUE MANI) è lo slogan di gran parte delle Scuole Pie nel mondo durante quest’anno. Ma forse l’intera frase può perdersi nella moda di frasi motivazionali abusate che vengono a svilire il loro contenuto. Proprio in questi due giorni dell’Incontro della Gioventù Scolopica in Cile abbiamo voluto dare un senso ad ogni parte del motto e all’idea stessa dell’incontro di noi giovani, cristiani appartenenti alla Famiglia Calasanziana.

Dal 30 al 31 agosto 2019, l’ottava edizione di questo incontro si è svolta presso la Scuola Calasanzio di Santiago. Hanno partecipato 280 giovani studenti delle scuole secondarie (dai 14 ai 18 anni) di 7 scuole e di una parrocchia della Famiglia Calasanziana: scolopie, calasanziane e scolopi. Inoltre, abbiamo accompagnato circa 50 responsabili, tra cui giovani animatori, consulenti e insegnanti.

Le attività più importanti sono state: le preghiere molto simboliche e giovanili, le testimonianze di altri giovani cristiani, l’intervento teatrale sul tema del bullismo, la GymKana, la presentazione della Banda Cristiana Kerigma e le due attività in cui abbiamo concentrato i maggiori sforzi e che secondo le valutazioni degli stessi studenti sono state le più apprezzate: i circoli di riflessione e i laboratori di formazione cristiana.

I circoli di riflessione sono stati l’elemento che ha generato la maggiore aspettativa tra gli studenti quando si sono iscritti all’incontro. Si trattava di 8 temi di interesse sociale, trattati partendo da una prospettiva cristiana. Sono stati preparati dai professori delle diverse opere: su una sola pagina su un solo lato, un testo che ha dato senso alla discussione, integrato da domande di riflessione. Ogni studente poteva scegliere l’argomento a cui desiderava partecipare al momento dell’iscrizione. I temi trattati sono stati: femminismo, migrazione, discriminazione, gestione delle reti sociali, droghe e alcol, diversità sessuale, ecologia e povertà. In generale questa attività è stata accolta molto bene dai partecipanti, l’obiettivo era quello di offrire uno spazio per poter dialogare con libertà su questi temi. Ogni piccolo gruppo era accompagnato da un animatore o insegnante.

Anche i laboratori di formazione cristiana sono stati molto apprezzati, con l’obiettivo di offrire forme nuove e vicine alla realtà dei giovani di vivere il messaggio di Gesù. Come i circoli di riflessione, anche i laboratori sono stati preparati da insegnanti e/o consiglieri del Movimento Calasanzio, ma qui più che riflettere su un tema, si è trattato di imparare cose diverse: danza cristiana, pantomima, ecologia cristiana, pittura cristiana, a fare piccoli braccialetti, musica cristiana, giochi e dinamiche, liturgia e donne nella Bibbia. Ogni partecipante ha potuto scegliere in anticipo il laboratorio di suo interesse.

Comprendiamo dalle valutazioni e dai commenti che i giovani ci hanno fatto direttamente, che si sono divertiti molto, ma a dire il vero ho visto anche la soddisfazione e l’atteggiamento degli animatori, dei consulenti e degli insegnanti che si sono occupati dell’attività. C’era un’atmosfera positiva tra tutti noi, piena di ottimismo e di gioia. Un’oasi nel mezzo di una realtà complicata per la Chiesa come la realtà cilena. Un’oasi anche in mezzo ad un mondo che non “ha bisogno” di questo tipo di messaggio.

Dobbiamo continuare a generare modi per collegare i giovani con il messaggio di Gesù, non come un compito che nasce dalla responsabilità pastorale che molti di noi hanno, ma come un bisogno di condividere con loro la chiamata che abbiamo ricevuto e a cui stiamo cercando di rispondere, perché anche loro siano attenti alla chiamata che Gesù fa loro.

Per concludere, condivido con voi alcuni dei commenti dei partecipanti nel momento della valutazione:

“E’ stata un’esperienza molto gratificante.”

“È stato un buon metodo per rafforzare la fede e acquisire competenze sociali”.

“Non ho mai provato tante cose allo stesso tempo.”

“Spazio accogliente, divertente e gratuito.”

“Beh, mi sono fatto nuovi amici e mi sento più legato a Dio.”

“Mi è piaciuto perché ho potuto imparare di più sulle situazioni che si stanno verificando”.”

Abbiamo anche approfittato di questo incontro per lanciare l’Instagram e Facebook del Movimiento Calasanzio del Cile: @movimientocalasanzcl in Instagram e Movimiento Calasanz Chile in Facebook.

Movimento Calasanzio Cile.

 

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información. ACEPTAR

Aviso de cookies