La 32esima Parafiada internazionale per bambini e giovani ha avuto luogo a Varsavia dall’11 al 16 luglio. La Parafiada è un evento annuale organizzato ininterrottamente dal 1988 con l’unica interruzione l’anno scorso a causa della pandemia. È il più grande raduno in Europa dedicato allo sport, alla cultura e alla fede. Negli ultimi anni, più di 1000 ragazzi e ragazze con i loro insegnanti, allenatori, allenatori e persino sacerdoti e suore provenienti da 10 paesi, soprattutto dall’Europa centrale e orientale, hanno partecipato all’evento. Quest’anno quasi 500 partecipanti dalla Polonia hanno preso parte in gruppi di ragazzi e ragazze in rappresentanza delle loro scuole, parrocchie, club sportivi o altre istituzioni, scolopiche e non. C’era la possibilità di seguire alcune delle riunioni via Internet, mezzo utilizzato dai gruppi stranieri che non potevano partecipare fisicamente. Per due giorni abbiamo accolto un gruppo dall’Ucraina.

La ricchezza del programma della Parafiada si basa sulla triade stadio-teatro-tempio. Si tratta quindi di un’educazione integrale in tre dimensioni: fisica, intellettuale e spirituale. Quest’anno la competizione sportiva Parafiada si è svolta in 22 discipline, come l’atletica: corsa, lancio del peso, salto in lungo, poi badminton, ringo, e sport di squadra: calcio, pallavolo, basket, ecc. I bambini hanno potuto partecipare a varie competizioni: arte, musica, teatro, scienze e laboratori, quest’anno chiamati “gioco di forma e qualità della superficie”. Il tema principale della traccia formativa era “Restart” e gli atti di preghiera includevano non solo parole ma anche pantomima e simboli legati al cuore. Come sempre, i vincitori hanno ricevuto medaglie, diplomi, coppe e premi, e dopo una settimana di gioia, competizione e preghiera sono tornati a casa con grande entusiasmo.

P. Jacek Wolan Sch. P.