Sabato 9 luglio abbiamo fatto la prima uscita per tutto il gruppo. Il giorno prima abbiamo potuto conoscerci un po’ meglio e goderci La Última comunión de San José de Calasanz e il museo Gaztambide. Grato per l’accoglienza di Betania e l’attenzione di P. Zacarias e P. Ivan.

Ci siamo diretti a Getafe in autobus, ancora un po’ assonnati e sentendo già il caldo di questi giorni. Ci siamo divisi in due grandi gruppi, spagnolo-inglese e francese, per conoscere il cammino di santità di padre Faustino Miguez.

Abbiamo potuto visitare il museo di San Faustino Miguez presso la scuola Calasancias. Siamo stati accolti da Madre Giulia, che ci ha spiegato i momenti salienti della vita di Faustino, la sua esperienza di educatore scolopio, la sua vita sacerdotale sempre alla ricerca della guarigione non solo delle anime ma del corpo, e il suo ruolo di fondatore. Abbiamo potuto riconoscere un modello di santità nella vita scolopica.

L’altro gruppo è stato ricevuto da P. Celestino e P. Crispin, e ha visitato la comunità dove visse il santo e lo spazio di S. Faustino Miguez.

Facciamo il cambio dei gruppi dopo un pranzo per riprendere le forze offerte dai Calasancias.

Successivamente abbiamo potuto celebrare l’Eucaristia nella cappella del Colegio de las Calasancias, dove si trovano le spoglie di San Faustino. Ha presieduto P. Romaric, della provincia dell’Africa Centrale.

Dopo il pranzo alla scuola degli scolopi, P. Crispin ci ha mostrato la scuola di Getafe, scoprendo gli oltre 275 anni di storia della presenza degli scolopi.

Alle 16:00 ci incamminiamo verso il Cerro de los Ángeles. Nonostante il caldo, padre Ivan, Ispettore di Betania, ci ha dato una spiegazione della storia del Cerro de los Ángeles e della consacrazione della Spagna al Sacro Cuore.

Successivamente siamo tornati a Gaztambide per pregare insieme e condividere la cena.

Una lunga giornata in cui abbiamo potuto conoscerci meglio, condividere e celebrare la vocazione ricevuta.