A Mexicali è iniziata la costruzione dell’Istituto Giuseppe Calasanzio, un progetto degli Scolopi della Viceprovincia delle Californie. Il 19 Ottobre è stata posta la prima pietra del futuro edificio di scuola primaria, dopo anni in grandi capannoni.  Da Settembre del 2017 in poi inizieranno gli altri livelli e si prevede che a partire dal 2020 l’edificio possa accogliere dalla scuola primaria fino alla tappa pre-universitaria. La scuola accoglierà 250 tra bambini e bambine tra i 3 e i 12 anni. Per il momento c’è una scuola dell’infanzia ed oltre 60 tra bambini e bambine di quartieri poveri di questa città di frontiera nel nord del Messico.

All’atto festivo dell’inizio ufficiale del cantiere hanno assistito gli scolopi, genitori, alunni, bambini e giovani di diversi progetti dell’educazione non formale, lavoratori e membri della comunità dove la scuola è inserita.  Il centro, gestito da un’associazione civile Educazione Solidale nelle Californie si trova fuori della città, nella zona della Colonia San Martín Caballero.

Nel collegio si accolgono bambini e bambine di questo quartiere con pochissime risorse ed anche del quartiere di San Antonio e di Mayos, considerate dal comune della città le zone più a rischio sociale di  Mexicali. Ci sarà un sistema di borse di studio per aiutare le famiglie con più difficoltà a pagare  la quota-

Storia di un progetto

A Gennaio del 2013, la Scuola del Calasanzio, il Caliverano, ha inaugurato un locale ed altre istanze educative non formali.  Si portano avanti anche attività e iniziative con la comunità. A Settembre del 2014 si inaugurò il primo livello della scuola dell’infanzia.  E due anni dopo il secondo e terzo livello- Questo mese di Ottobre, s’inizia la costruzione dell’edificio che accoglierà la scuola primaria, il pimo, secondo e terzo anno.