“Signore, prendi la mia nuova vita prima che sprechi anni per me. Sono disposto a fare tutto quello che vuoi, non importa cosa sia, Tu chiamami a servire. Portami dove gli uomini hanno bisogno delle tue parole, dove le tue parole hanno bisogno della mia voglia di vivere, dove manca la speranza, dove manca la gioia, semplicemente perché non Ti conosco…”.

Il 23 febbraio 2020, la Provincia delle Scuole Pie Brasile-Bolivia ha celebrato, con grande gioia, l’ordinazione sacerdotale di Justino Soria e Benito Morales e l’ordinazione diaconale di Wilson Siles nella città di Cochabamba, durante l’Eucaristia presieduta dal vescovo Don Carlos Curiel, vescovo ausiliare della diocesi di Cochabamba.

La cerimonia religiosa è stata concelebrata da numerosi padri provenienti da varie parti della Bolivia e del Brasile, ed è stata animata dai giovani del Movimento Calasanzio. Alla celebrazione hanno partecipato anche i membri della Fraternità Scolopica, i giovani del Movimento Calasanzio, i parenti e gli amici degli ordinati e le comunità scolastiche di Anzaldo, Cocapata e Cochabamba. È stato un gioioso momento di ringraziamento a Dio per la vita dei religiosi e per la loro risposta vocazionale a Dio, sulle orme di San Giuseppe Calasanzio.

Durante l’omelia, Don Carlos ha riflettuto sulla chiamata del Signore al ministero, al servizio della Parola di Dio e dei fratelli. Rivolgendosi agli ordinati, ha parlato dell’importanza del diaconato come dono ai poveri, ai semplici, a chi ha bisogno della Buona Novella. Ha sottolineato il valore dell’educazione per noi scolopi, quale mezzo per liberare il meglio dell’altro. Ha chiesto a Wilson, Benedetto e Giustino di vivere, con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutto il loro essere, il ministero, avendo cura di lavare i piedi dei poveri, dei bambini e dei giovani. Ha chiesto loro di essere come il nostro Padre Giuseppe Calasanzio, e di rinnovare ogni giorno la loro vocazione nelle Scuole Pie, promuovendo la vita attraverso l’educazione dei bambini, degli adolescenti e dei giovani, e di mantenere sempre viva la loro passione per Cristo, per la Chiesa, per l’umanità.

Alle persone riunite attorno alla mensa del Signore, Don Carlos ha parlato della necessità di agire e di fare in modo che la vita in abbondanza giunga a tutti. Non dobbiamo mai stancarci di  essere misericordiosi, lasciando agire lo Spirito nei nostri cuori. Tutti, ha ripetuto, siamo chiamati a servire, con tenerezza e amore.

Al termine della celebrazione, Justino, Benito e padre Javier hanno ringraziato tutti coloro che hanno partecipato a questo momento speciale per le Scuole Pie e che hanno collaborato alla risposta vocazionale dei religiosi ordinati, per amore a Dio, alla Chiesa e all’Educazione.