A tutti i religiosi dell’Ordine, e a tutte le persone che si sentono identificate con il carisma di San Giuseppe Calasanzio, la Congregazione Generale delle Scuole Pie augura ogni bene in questo giorno così significativo per noi, in cui facciamo grata memoria del Nostro Santo Fondatore. Auguri e felice giornata!

Quest’anno 2021 ricordiamo il Calasanzio con lo sguardo puntato verso due bellissimi anniversari che celebreremo tra qualche mese: il 400° anniversario della configurazione delle Scuole Pie come Ordine religioso di voti solenni, e anche il 400° anniversario dell’approvazione delle Costituzioni scritte dal Calasanzio, grazie alle quali ha dato una forma stabile e definita al progetto di vita e missione scolopica.

Questo 25 agosto ricordiamo ancora una volta la sua figura, il suo carisma e il suo contributo alla Chiesa e alla società attraverso la sua proposta di educazione integrale per tutti, specialmente per coloro che ne hanno più bisogno. Per questo, il nostro messaggio è un invito a trasformare questa Memoria in Profezia. Noi cristiani commemoriamo per rinnovare il nostro desiderio di vivere ciò che celebriamo. Trasformare la memoria in profezia sarà il nostro modo di celebrare il Calasanzio.

Invitiamo tutti a vivere di ciò che abbiamo imparato e ricevuto dal Calasanzio, a incarnare nella nostra vita personale, comunitaria, familiare e apostolica le opzioni che hanno fatto del  Calasanzio il Fondatore di un nuovo carisma nella Chiesa: la centralità di Gesù, il Signore, nella sua vita, e l’amore per Maria; lo sforzo di consolidare il suo progetto delle Scuole Pie che ha saputo amare e costruire; la dedizione integrale all’educazione evangelizzatrice dei bambini e dei giovani; l’autenticità vocazionale, fondamento della fedeltà; e il suo impegno completo nella missione. Tenendo presente questo ricordo potremo essere testimoni credibili della sua profezia.

Siamo alle soglie di un nuovo anno vocazionale scolopico. Per questo vogliamo ricordare a tutti voi, nella celebrazione del Calasanzio, che il miglior modo di celebrare il nostro Santo Fondatore è contribuire, con convinzione, alla proposta del suo carisma e della sua vocazione ai giovani che crescono tra noi o che si avvicinano alle nostre opere, affinché, se questa è la volontà di Dio, possano impegnare la loro vita come scolopi, al servizio del sogno del Calasanzio.

Con un abbraccio fraterno.

La Congregazione Generale delle Scuole Pie

Roma, 25 agosto 2021, solennità di San Giuseppe Calasanzio